Questioni di massima in materia di pensioni

Questioni di massima in materia di pensioni (possibilità delle Sezioni regionali della Corte dei conti di sollevarle e ammissibilità del decreto ingiuntivo)

 Corte dei conti

Sezione giurisdizionale per la regione Umbria

Giudice unico per le pensioni

Ord. 1 del 15 febbraio 2017: Giudice unico, Fava – Giudizi pensionistici iscritti ai numeri 12284, 12285, 12286, 12287, 12288, 12289, 12290, 12291, 12292 e 12293 del registro di segreteria promossi contro l’INPS rispettivamente dai Sig.ri Andrea Carucci ed altri (Avv. Alessandro Borscia)

Convenzione europea, lotta al terrorismo e rispetto dei diritti fondamentali

Convenzione europea, lotta al terrorismo e rispetto dei diritti fondamentali.

La CEDU di fronte alla ‘prova’ del radicalismo islamico.

La democrazia minacciata: strumenti di tutela dei cittadini e delle istituzioni.

di Jean Paul de Jorio*

Molto spesso e da più parti, si dà per scontato (e con una certa rassegnazione), che non vi siano efficaci strumenti normativi per affrontare l’Islam militante, e che l’Occidente debba in qualche modo perseguire una politica di appeasement, cercando così di disinnescare l’ostilità dei sodalizi fondamentalisti.

IN RICORDO DI OVIDIO TILESI

IN RICORDO DI OVIDIO TILESI

del Prof. Avv. Pietrangelo Jaricci

Il giorno 30 dicembre 2016 ci ha lasciato l’amico fraterno Ovidio Tilesi, magistrato della Corte dei conti.

È voluto tornare nella sua Amatrice, che tanto aveva amato in vita e dalla quale mai era riuscito a distaccarsi completamente.

L’incontro che suggellò la nostra amicizia avvenne nel lontano 1970, dopo che ebbe letto uno dei miei primi lavori Il ricorso gerarchico improprio: un’amicizia duratura e sincera che mai cessò di essere tale.

Studioso serio, coscienzioso e colto affrontava i problemi giuridici dopo accurati approfondimenti e attente riflessioni. Dote particolarmente apprezzabile era anche la sua innata modestia, non disgiunta da un tratto riguardoso, affabile e misuratamente ironico.

La responsabilità medica: nuove prospettive

*La responsabilità medica: nuove prospettive

di Antonio Vetro, Presidente on. della Corte dei conti

 

  • Sintesi sull’evoluzione nel tempo dell’istituto della responsabilità medica.

Per meglio comprendere la problematica che si aprirà, se il disegno di legge n. 2224 verrà definitivamente approvato, e ciò dovrebbe avvenire in tempi brevi, secondo quanto preannunziato, sarà opportuno richiamare, sia pure per sommi capi, l’evoluzione dell’istituto in esame.

La giurisdizione della Corte dei conti nelle materie di contabilità pubblica

revisione-dei-prezzi-appalti-300x214La giurisdizione della Corte dei conti nelle materie di contabilità pubblica

di Stefano Imperiali, Presidente di sezione della Corte dei conti

 

  1. L’art. 103, comma 2, della Costituzione

L’art. 1 del d.lgs. n. 174/2016, che ha approvato il “nuovo codice della giustizia contabile”, dispone che “la Corte dei conti ha giurisdizione nei giudizi di conto, di responsabilità amministrativa per danno all’erario e negli altri giudizi in materia di contabilità pubblica”. Non solo i giudizi di conto, ma anche quelli di responsabilità per danno erariale rientrano quindi nelle materie di “contabilità pubblica”: una precisazione che va ben evidenziata e spiegata.

L’illegittimità costituzionale della delega in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche

CortedeicontiL’illegittimità costituzionale della delega in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche in assenza di intesa in sede di Conferenza Stato-Regioni

(Sintesi della sentenza n 251 del 2016 predisposta dalla Corte costituzionale – http://www.cortecostituzionale.it)

 

La Corte costituzionale è stata chiamata a giudicare la legittimità costituzionale di alcune norme della legge di riforma delle amministrazioni pubbliche (legge n. 124 del 2015), su ricorso della Regione Veneto.

Le norme impugnate delegano il Governo a adottare decreti legislativi per il riordino di numerosi settori inerenti a tutte le amministrazioni pubbliche, comprese quelle regionali e degli enti locali, in una prospettiva unitaria.

Esse spaziano dalla cittadinanza digitale (art.1), alla dirigenza pubblica (art, 11), dal lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni (art. 17), alle partecipazioni azionarie delle amministrazioni pubbliche (art. 18), ai servizi pubblici locali di interesse economico generale (art. 19) e proprio per questo influiscono su varie materie, cui corrispondono interessi e competenze sia statali, sia regionali (e, in alcuni casi, degli enti locali).